Home2020-05-25T11:19:05+02:00

Progettiamo la Musica

Associazione
Tetracordo

Stradella (PV) – Italia

Alta formazione

Formazione di base

Organizzazione eventi

Qualcosa su di noi…

Presentazione

Nata nel 1998, l’Associazione Culturale Tetracordo è un ente specializzato nella realizzazione di progetti musicali in collaborazioni con istituzioni pubbliche e private.

I nostri ambiti di operatività sono tre:
Alta formazione artistica e musicale (promuoviamo i corsi di alto perfezionamento musicale dell’Accademia del Ridotto)
Formazione musicale di base (programmi per l’apprendimento della musica indirizzati a tutti, dai bimbi di 4 anni agli adulti)
Organizzazione eventi musicali (Tetracordo firma la stagione musicale del Teatro Sociale di Stradella ed organizza il Festival del Ridotto e il Festival “Up-to-Penice”)

Tra i musicisti e gli artisti che hanno collaborato e si sono esibiti nei concerti da noi organizzati in questi anni, Sergej Krylov, Grigory Sokolov, Andrzej Jasinski, Aquiles Delle Vigne, Roberto Cappello, Pasquale Iannone, Anna Maria Chiuri, Richard Galliano, Alessandro Quarta, Antonella Ruggiero, Rossana Casale, Milena Vukotic, Umberto Tozzi, i Nomadi, Raf, Al Bano e tanti altri.

Visita il nostro canale Youtube

I nostri eventi

Stagione musicale del Teatro di Stradella

Festival del Ridotto

Festival “Up-to-Penice”

News & Social Feeds

Accademia del Ridotto - Summer Academy 2020

PIANO
Roberto Cappello (July 17-19)
Aquiles Delle Vigne (August 3-6)
Pasquale Iannone (September 18-20)
Andrzej Jasinski (August 1-4)

VIOLIN
Andrey Baranov (August 1-3)
Dmitri Chichlov (September 4-6)
Georgy Levinov (September 22-24)

CELLO
Miriam Prandi (September 11-13)

VOICE
Anna Maria Chiuri (July 15-16)
Maria Laura Groppi (July 21-24)
Rossella Redoglia (July 21-24)
...

View on Facebook

Con Franco se ne è andato un pezzo del Teatro di Stradella e dell'Accademia del Ridotto.
Proprio ieri ci siamo ritrovati con il Sindaco di Stradella Alessandro Cantu e con il Vice Sindaco Dino Di Michele per iniziare a ragionare sulla riapertura del Teatro e tutti abbiamo convenuto sul fatto che, non appena possibile, bisognasse ripartire proprio da lui. Perché Franco viveva e faceva vivere il Teatro; per lui non era un lavoro, per lui era la vita.
Ricordo le simpatiche trattative (alla fine vinceva quasi sempre lui !!!) per concedere 5 minuti in più agli artisti prima di andare in scena... Niente da fare: le 21.00 dovevano essere e le 21.00 sarebbero state.
Ripenso al suo librone, che si portava da Redavalle e con cui raccontava ai ragazzi della nostra Accademia, lasciandoli a bocca aperta, della sua straordinaria esperienza al Teatro alla Scala.
Franco si prendeva cura di tutti gli artisti che venivano a Stradella, li coccolava, faceva lasciare loro delle dediche nel libro dei ricordi vicino ai camerini...
Quante volte ci siamo ritrovati con Franco e con Pierangelo Lombardi a parlare, a fare progetti, a fantasticare da eterni innamorati del Teatro della nostra città...
Franco aveva un debole per Bobo: l'ha sempre trattata come una figlia, con un affetto unico. E Bobo ha sempre voluto bene a Franco come se fosse un padre. Ricordo quando arrivava assieme ai suoi amati Retriever...
Franco era un grandissimo professionista, che lavorava a Stradella come se fosse alla Scala. Chi non lo conosceva, a volte lo vedeva un po' come "burbero"... io lo prendevo in giro per le mail che inviava in copia a tutti, dicendogli che era peggio di una pedante zitella... Ma non ho mai dubitato un momento che lui fosse un indispensabile ingranaggio di quella splendida macchina che è il Teatro.
La sua esperienza, la sua passione, la sua meticolosità sono un patrimonio di cui noi, che viviamo il Teatro e per il Teatro, dovremo fare tesoro: oggi è un giorno triste, ma troveremo la forza di andare avanti, orgogliosi di essere cresciuti al fianco di Franco.

Ciao Franco <3

Livio Bollani
Direttore Accademia del RidottoGli amici del TeSS piangono la scomparsa improvvisa di Franco Filighera, ricordando, commossi, il suo amore per il teatro sopra ogni cosa.
Uomo generoso e sempre disponibile, aveva trasferito al nostro teatro la grande professionalità, di cui andava legittimamente orgoglioso e fiero, maturata in tanti anni di lavoro al Teatro Alla Scala.
Dolore e commozione si accompagnano al ricordo indimenticabile per aver condiviso con lui un tratto di strada comune all'insegna della bellezza, dell'arte, della cultura.

Ciao Franco.
...

View on Facebook

Dopo la raccolta fondi di Fondazione Libertà per Piacenza, è doveroso dare risalto alla raccolta fondi della Fondazione Comunitaria della Provincia di Pavia. Spero che ciascuno di noi possa dare il proprio contributo, piccolo o grande che sia. #OrgogliosamenteItaliani
www.retedeldono.it/it/progetti/fondazione-comunitaria-pavese/emergenza-coronavirus-pavia-unitiforti
...

View on Facebook

News